Sai che...?

CURIOSITÀ E VERITÀ ...

Il caffè, tipica espressione della cultura italiana, è un rito che si propaga di generazione in generazione e che racchiude all'interno di una semplice tazzina i segreti dell'arte del gusto. Una bevanda semplice ma capace di evocare molteplici emozioni e di stimolare e rinvigorire il fisico, se assunta in giuste quantità.

 

Le caratteristiche organolettiche di questo prodotto variano sensibilmente in base al tipo di caffè, alle modalità di coltivazione e di preparazione. Costanti rimangono invece i numerosi benefici ad esso attribuiti e, di seguito riepilogati:

 

1) È una fonte di energia
I positivi effetti stimolanti del caffè sono sicuramente noti.
Grazie all'azione esercitata sull'organismo, questa bevanda contribuisce a migliorare capacità cognitive e di memorizzazione. Test scientifici dimostrano che il caffè riduce la sensazione di fatica negli sport di resistenza. L'attendibilità di tale risultato è affermata dal fatto che le autorità sportive, in base alle norme antidoping esistenti, hanno inserito il caffè tra le sostanze vietate, limitandone la quantità assumibile dagli atleti durante le competizioni.

 

2) Facilita la digestione e favorisce il dimagrimento
Il caffè facilita la digestione grazie all'incremento della secrezione gastrica e biliare. Riduce inoltre il numero delle calorie assorbite dal fisico stimolando l'utilizzo dei grassi.

 

3) È un efficace analgesico
La caffeina, componente principale e maggiormente conosciuta del caffè, contribuisce ad alleviare il dolore ed è infatti contenuta in numerosi farmaci.
Importanti studi medici dimostrano che il caffè può essere impiegato con ottimi risultati nella cura dell'emicrania.

 

4) Previene l'invecchiamento cellulare
Come in campo farmaceutico, anche nella cosmesi la caffeina è un principio attivo ampiamente utilizzato per le sue proprietà drenanti e anti-edema.
Grazie all'elevato contenuto antiossidante il caffè aiuta a combattere i radicali liberi e quindi, l'invecchiamento cutaneo. Questa proprietà contribuisce a prevenire anche i disturbi cardiaci e può abbassare il rischio di cancro.

 

Per godere appieno dei vantaggi sopracitati, l'assunzione di caffè non dovrebbe superare le 3-4 tazzine al giorno, dipendentemente dalla caratteristiche fisiche di ogni singolo consumatore (costituzione, età, stato fisico, ecc...).
Un dosaggio esagerato può chiaramente arrecare dei rischi, non dovuti alla bevanda di per se stessa.

 

Per approfondire queste tematiche, puoi visitare i seguenti siti:

www.coffeescience.org
www.cosic.org